All Food Fiorentina Basket – ELAchem Vigevano 1955, la cronaca della vittoria viola

ALL FOOD FIORENTINA BASKET: Banti 10, Berti 9, Bianconi 18, Bastone 14, Vico 13, Iattoni 7, Savoldelli 3, Udom 5. Coach: Niccolai

ELACHEM VIGEVANO 1955: Benzoni 9, Birindelli 7, Verri 11, Panzini 9, Ferri 5, Petrosino 2, Minoli 6, Vecerina 15. Coach: Piazza

Parziali: 28-13; 46-33 (18-20); 64-52 (18-19); 79-64 (15-12).

La Fiorentina Basket vince ancora e mantiene invariato il distacco dalla seconda in classifca Omegna che ieri aveva battuto in casa Piombino per 74-60. I numeri in fondo parlavano chiaro. Vigevano non è una squadra che in trasferta impensierisce. Solo 206 punti fatti fuori casa prima della gara di Firenze, troppo poco per impensierire gli uomini di Niccolai. La Fiorentina Basket perde Cuccarolo prima della gara, ma non fa ugualmente fatica a sovrastare i gialloblu lombardi seguiti in riva all’Arno da numerosi tifosi. Coach Piazza fa partire forte i suoi che però non sono precisi al tiro: Verri ci prova da tre punti, ma nulla da fare e subito dopo arrivano altri due errori di Petrosino. La Fiorentina invece è chirurgica. Berti realizza, Iattoni poi mette subito le cose in chiaro prima con due punti e poi con una bomba da tre che fissa il risultato sul 7-2 per i viola, che era stato intervallato dal primo canestro vigevanese di Panzini. Gli ospiti restano in partita ancora per poco. Verri realizza, poi è un monologo viola. Berti ( nove punti all’attivo), Vico (13 punti) e Bastone (14 punti) fanno la voce grossa e Vigevano si blocca a vedere gli avversari che giganteggiano sul parquet. Il tiro da tre di Bianconi (il miglior realizzatore dei viola con punti) 18 che fissa il risultato sul 25-10 la dice lunga sull’andamento della gara. Il primo quarto è quasi una sentenza: 28-13. Quindici lunghezze di distacco che la dicono lunga sull’inerzia della gara. La Fiorentina può vivere di rendita e nel secondo quarto con Vigevano a distanza di sicurezza i viola controllano e si divertono. Birindelli dopo un primo tempo nettamente insufficiente continua a sbagliare. Vecerina, il miglior marcatore del Vigevano con 15 punti, cerca di mantenere a galla i suoi, ma la Fiorentina è lontana e c’è gloria pure per Udom che alla fine realizza cinque punti. Il secondo quarto scivola via tranquillo con la Fiorentina che non allunga e con Vigevano che guadagna due punticini 46-33, racconta il totale con un parzialino di 18-20 a favore degli ospiti, troppo poco per pensare ad una rimonta. E infatti dopo il riposo lungo la musica non cambia, anzi è la stessa del secondo quarto. La Fiorentina controlla, lascia giochicchiare Vigevano, che sigla una bella tripla con Panzini, poi si riferma nuovamente. Berti, Banti e Bastone sono puntuali sotto canestro. Il timido risveglio di Birindelli è solo un sussulto gialloblu. La Fiorentina continua nella sua manovra tranquilla e tiene la gara in sicurezza. I due liberi di Petrosino e il tiro da tre sbagliato da Bianconi chiudono il terzo quarto. 64-52 (18-19), ancora una distanza siderale tra Firenze e Vigevano. L’ultimo quarto è pura accademia. Piazza non sa che pesci prendere, perché i suoi sono ormai in balia di Firenze. Banti e Vico si divertono in fase offensivo e alla fine c’è spazio anche per il giovanissimo Mancini, gettato nella mischia da Coach Niccolai, che ormai già pensava al prossimo impegno di Varese.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento