Author Archives: mapesystem

RUGBY SEI NAZIONI- Il XV dell’Irlanda che affrontera’ sabato l’Italia a Dublino


GUINNESS SEI NAZIONI, LA FORMAZIONE IRLANDESE CHE SABATO AFFRONTA L’ITALIA ALL’AVIVA
Dublino – Lo staff tecnico della Nazionale irlandese ha annunciato oggi la formazione titolare per l’incontro di sabato 24 ottobre all’Aviva Stadium di Dublino contro l’Italia (ore 16.30 italiane, diretta DMAX canale 52) valido per il recupero della quarta giornata del Guinness Sei Nazioni 2020.

Quattro gli esordienti, con l’ala Hugo Keenan e il terza linea Will Connors in campo dal primo minuto mentre Ed Byrne e Jamison Gibson Park andranno a caccia del loro primo cap internazionale partendo dalla panchina.

Jonny Sexton, capitano dei verdi, divide la cabina di regia con un altro veterano, Conor Murray.
Domani l’annuncio della formazione italiana.

15. Jacob Stockdale (Ulster/Lurgan) 28 caps
14. Andrew Conway (Munster/Garryowen) 21 caps
13. Garry Ringrose (Leinster/UCD) 29 caps
12. Bundee Aki (Connacht/Galwegians) 26 caps
11. Hugo Keenan (Leinster/UCD) esordiente
10. Jonathan Sexton (Leinster/St Mary’s College) 91 caps capitano
9. Conor Murray (Munster/Garryowen) 81 caps
8. CJ Stander (Munster/Shannon) 41 caps
7. Will Connors (Leinster/UCD) esordiente
6. Caelan Doris (Leinster/UCD) 2 caps
5. James Ryan (Leinster/UCD) 26 caps
4. Tadhg Beirne (Munster/Lansdowne) 13 caps
3. Andrew Porter (Leinster/UCD) 26 caps
2. Rob Herring (Ulster/Ballynahinch) 11 caps
1. Cian Healy (Leinster/Clontarf) 98 caps

a disposizione
16. Dave Heffernan (Connacht/Buccaneers) 1 cap
17. Ed Byrne (Leinster/UCD) esordiente
18. Finlay Bealham (Connacht/Corinthians) 9 caps
19. Ultan Dillane (Connacht/Corinthians) 15 caps
20. Peter O’Mahony (Munster/Cork Constitution) 67 caps
21. Jamison Gibson-Park (Leinster) esordiente
22. Ross Byrne (Leinster/UCD) 6 caps
23. Robbie Henshaw (Leinster/Buccaneers) 43 caps

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Fiorentina, membro dello staff positivo al Coronavirus: ora scatta la “bolla”. Commisso…

La Fiorentina ieri ha effettuato un giro di tamponi prima della seduta d’allenamento pomeridiana. Oggi sono arrivati i risultati, ed è emerso che un membro dello staff viola è positivo al Coronavirus. Il soggetto interessato è già in isolamento ed è totalmente asintomatico, questa è stata la comunicazione del club toscano.

Come prevede il protocollo della Serie A in caso di positività al Covid-19, i viola si sono già attivati. Il gruppo squadra infatti dovrà entrare nella cd. “bolla”. Come sarà l’iter? I calciatori della Fiorentina continueranno tranquillamente ad allenarsi in vista della gara in programma domenica al Franchi contro l’Udinese ma i giocatori al termine delle sedute andranno tutti in ritiro, non è possibile farli tornare nelle proprie case perchè i contatti vanno controllati. Quanto dura il periodo nella “bolla”? Dieci giorni nei quali verranno effettuati tamponi e test per monitorare lo sviluppo della situazione, per vedere se escono altri casi positivi o meno. Se non dovessero essere rilevate delle nuove positività i giocatori potranno tornare nelle proprie abitazioni. I viola di conseguenza hanno deciso di rinviare tutti i contatti con la stampa.

Va ricordato che il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ormai da più di un mese a Firenze, non fa parte del cd. gruppo squadra e pertanto nonostante abbia seguito i viola durante le gare ed in allenamento non dovrà osservare le stesse regole, sarà esente da questa “bolla”.

 

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

TENNIS- ATP Colonia: Sinner avanza facilmente. Ad Anversa out Caruso e Nardi, ok Marcora in Turchia

Debutto decisamente più agevole del previsto per Jannik Sinner all’ATP di Colonia. Il giovanissimo azzurro avrebbe dovuto sfidare l’ostico polacco Hurkacz al primo turno del torneo tedesco, il ritiro del giocatore classe ’97 ha però visto il trentino sfidare l’australiano Duckworth, a cui ha lasciato appena 3 game. Ora affronterà il tecnico francese Herbert agli ottavi. Ad Anversa arriva una doppia eliminazione per i due giocatori italiani impegnati. Sia per Caruso che Nardi le sconfitte giungono in 3 set dopo sfide comunque lottate. Caruso cede 2-6/6-3/3-6 contro il britannico Evans, mentre la wildcard 2003 Luca Nardi gioca un gran primo set contro lo statunitense Giron e se lo aggiudica, venendo poi rimontato dopo aver iniziato bene anche il secondo set. Una buona esperienza comunque per il talentuosissimo prospetto pesarese.  Nel circuito Challenger, Marcora chiude 7-6/6-0 sull’egiziano Safwat e troverà al secondo turno ad Istanbul il forte mancino slovacco Klizan.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Tutti mollano Iachini, tranne Commisso che lo riconferma

Ieri è stata una giornata frenetica in casa Fiorentina. Il pranzo tra Iachini, Commisso e la dirigenza viola sembrava portare a uno stravolgimento in casa viola e invece la montagna ha partorito un topolino. Alla fine non succede e non cambia nulla. In sostanza Commisso ha convocato Iachini in albergo giusto, dice lui, per confermargli la fiducia. Non ci crediamo anche perché avrebbe potuto farlo al centro sportivo prima dell’allenamento. Un incontro così significa che all’interno della Fiorentina c’è del malumore per la situazione della squadra.

Possiamo affermare che ormai solo Commisso è rimasto al fianco di Iachini, e questo in realtà è così da mesi visto che i dirigenti della Fiorentina avrebbero cambiato allenatore. Ma decide Rocco e si va avanti con Beppe. Anche perché viene difficile immaginare che Commisso possa ammettere un altro errore sulla questione allenatore. Sarebbe la prova provata che non è ancora abbastanza esperto da poter prendere certe decisioni. Iachini però ad oggi è abbandonato a se stesso anche perché Commisso tra una settimana torna in America e allora sì che Beppe resterà a remare da solo. In tutto questo c’è una stagione che non solo sembra già compromessa ma che rischia di essere la fotocopia di quella passata.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

VOLLEY FEMMINILE SERIE A1-Saugella Monza-Il Bisonte Firenze 3-1( 25-20; 22-25; 25-15; 25-22)

SAUGELLA MONZA 3

IL BISONTE FIRENZE 1

 

SAUGELLA MONZA: Carraro ne, Squarcini, Heyrman 14, Van Hecke 18, Orro 3 Begić, Danesi 10, Orthmann 15, Meijners 9, Obossa ne, Davyskiba, Parrocchiale (L1), Negretti (L2) ne. All. Gaspari.

IL BISONTE FIRENZE: Enweonwu 3, Cambi 3, Lazic, Van Gestel 15, Alberti 2, Panetoni, Hashimoto, Beliën 8, Guerra 12, Kone 1, Nwakalor 18, Venturi (L). All. Mencarelli.

Arbitri: Venturi – Prati.

Parziali: 25-20, 22-25, 25-15, 25-22.

Note – durata set: 28’, 29’, 21’, 30’; muri punto: Monza 12, Il Bisonte 3; ace: Monza 5, Il Bisonte 4.

Al cospetto di una Saugella di altissima qualità (tutte le attaccanti sopra i 9 punti), si interrompe la striscia positiva de Il Bisonte, che comunque torna dall’Arena di Monza consapevole di aver giocato una buona partita: il secondo set è stato di straordinario livello, mentre negli altri, soprattutto nel primo e nel quarto, le bisontine hanno pagato pesantemente un paio di black out prolungati (16-8 nel primo e 17-9 dal 6-8 nel quarto), rendendo vani gli orgogliosi tentativi di rimonta. Probabilmente la squadra di Mencarelli ha risentito anche della fatica (era la quarta partita in dieci giorni), ma il gioco che fa vedere a fasi alterne fa sicuramente ben sperare.

Marco Mencarelli parte con Cambi in regia, la recuperata Nwakalor opposto, Van Gestel e Guerra in banda, Alberti e Beliën al centro e Venturi libero, mentre Gaspari risponde con Orro in palleggio, Van Hecke opposto, Meijners e Orthmann schiacciatrici laterali, Danesi e Heyrman al centro e Parrocchiale libero.

L’inizio di Monza è devastante, con il turno in servizio di Van Hecke (chiuso da un ace) che vale il 5-0 e l’immediato time out di Mencarelli: al rientro Van Gestel interrompe l’emorragia, ma la Saugella è veramente ingiocabile e il muro di Heyrman regala l’8-1. In questa fase Il Bisonte comincia quantomeno a tenere il cambio palla, Mencarelli inserisce Hashimoto e Enweonwu per Nwakalor e Cambi e dopo il time out del 16-8 la sua squadra ha un’ottima reazione con Belien e Guerra, che porta al 16-12 e al time out Gaspari: il turno al servizio di Van Gestel funziona, Guerra mette il lungolinea del 16-14, poi però Monza vince uno scambio lunghissimo che le dà la forza di ripartire e di salire sul 20-15, tenendo il gap fino all’errore di Belien (25-20).

Anche l’inizio del secondo set è problematico (4-1), ma stavolta Firenze reagisce subito e completa la rimonta con l’ace di Cambi (7-7): si va ad elastico, l’ace di Orthmann vale il 12-9 e poi la fast di Belien il 12-11, con Guerra che impatta di nuovo sul 13-13 e Nwakalor che sorpassa col mani-out del 13-14. Gaspari chiama time out e inserisce Davyskiba per Meijners, Guerra sfrutta una super difesa di Nwakalor e Venturi per il 13-15 e Il Bisonte tiene con pazienza e tenacia il cambio palla fino al 18-20, quando Nwakalor trova l’importantissimo ace del 18-21 e del conseguente time out Gaspari. Ancora Nwakalor è bravissima con la pipe, prima per il 20-23 e poi per il 21-24, Danesi annulla il primo set point ma è la solita Nwakalor a chiudere 22-25 con il nono punto personale nel set.

Per il terzo set di fila Il Bisonte accusa problemi in partenza (5-2), ma stavolta Monza non si fa rimontare e anzi allunga con l’ace del 9-4 che costringe Mencarelli al time out: la squadra di casa sale sul 13-7 sfruttando soprattutto il suo muro (sei totali nel parziale), entra Enweonwu per Nwakalor ma sul 18-11 Mencarelli deve fermare di nuovo il gioco, senza riuscire a cambiare il trend che porta Orthmann a firmare il 25-15.

Finalmente nel quarto set l’approccio è positivo (due attacchi di Nwakalor intervallati dall’ace di Alberti per l’1-4), ma Monza non ci sta e con un paio di difese assurde torna sotto sul 5-6, per poi impattare col pallonetto di Orthmann (8-8) e sorpassare con l’errore di Nwakalor (9-8): Mencarelli chiama time out, la Saugella torna ad essere ingiocabile (parziale di 8-0 per il 14-8) e allora torna il momento di Enweonwu per Nwakalor. Monza continua a spingere senza pietà (due ace di Van Hecke per il 17-9), poi si addormenta, costringendo Gaspari al time out (17-12), ma il black out delle locali continua e Alberti trova l’ace del 17-14: l’errore di Van Hecke e quello di Orro valgono il 19-18, ma qui Il Bisonte spreca un paio di occasioni per impattare clamorosamente e Danesi ne approfitta per allungare di nuovo (22-19). Mencarelli inserisce Kone per Alberti, la centrale mette il muro del 23-21 ma Van Hecke procura tre match point e sul secondo è Orthmann a chiudere 25-22.

LE PAROLE DI CARLOTTA CAMBI – “E stata una partita molto strana, con tanti alti e bassi. Non è un alibi, ma noi eravamo veramente cotte perché abbiamo fatto tante partite ravvicinate con lunghi viaggi, e oggi si è visto: in situazioni semplici eravamo scariche, e non abbiamo avuto il cinismo che serve contro squadre forti come Monza, che ti puniscono al minimo errore. Noi comunque stiamo lavorando molto bene e sono convinta che i risultati arriveranno: ora bisogna recuperare le forze e pensare alla partita di domenica contro Busto, nella quale potremo dire la nostra”.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Commisso: “Iachini resta sulla panchina della Fiorentina. Le voci? Fake news”. Fiducia a tempo?

Sono numerosi i rumors girati in questi giorni, soprattutto dopo il pareggio rimediato nella sfida di Cesena domenica contro lo Spezia sul futuro, sul filo del rasoio, di Iachini. Nel primo pomeriggio di oggi è andato in scena all’interno dell’albergo fiorentino nel quale alloggia il presidente viola Rocco Commisso un incontro con l’allenatore ascolano e con il ds Daniele Pradè.

“Iachini resta sulla panchina della Fiorentina – ha detto il patron gigliato all’uscita dell’hotel – per me non è mai stato in discussione. Tutte quelle voci che sono girate sono solo fake news, non ho mai incontrato Sarri né nessun altro tecnico, li ho solo visti a Palazzo Vecchio alla cerimonia in ricordo di Ciccio Rialti. È vero che non ci è piaciuta la squadra in queste due ultime partite, di certo bisogna invertire marcia, i risultati servono. Ho detto a Beppe che la squadra deve giocare meglio, ora starà a lui parlare con i ragazzi e motivarli”.

Rocco oggi ancora una volta (dopo averlo già fatto in estate, contro la volontà dei dirigenti Barone e Pradè) ha fatto di testa sua ed ha deciso di confermare la fiducia nei confronti di Beppe lasciandogli in mano la squadra viola. Essa sarà però a tempo? Probabilmente sì. Il presidente viola, ormai da più di un mese in Italia, prima di tornare negli Stati Uniti (oltre a presentare il progetto dello stadio, decidendo sul Franchi o sull’opzione Campi) dovrà risolvere la questione allenatore, una situazione bollente infatti quella che si è creata (non troppo a sorpresa) intorno alla Fiorentina. Il monte ingaggi della squadra viola è tra le “sette sorelle”, i gigliati dunque dovrebbero provare a piazzarsi nella zona Europa, ma come puoi se non vinci nemmeno contro i piccoli club? I giocatori ci sono, buon mix tra giovani e calciatori con esperienza ma le idee ed il gioco manca, i viola a tratti sembrano in bambola ed anche un guerriero come Ribery non sa più che cosa fare. I risultati? Finora non si sono visti… La squadra toscana continua a non convincere, quanto si andrà avanti ancora così? Non sarebbe meglio ingaggiare un allenatore top (prima che sia troppo tardi) con il quale programmare ed intraprendere un progetto a lungo termine per una grande Fiorentina? Firenze lo merita, i tifosi viola aspettano qualche gioia da troppo tempo…

 

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Riccardo Masini, record nel lancio del peso. E’ lui il nuovo Leonardo Fabbri?

Molto presto per dire se sarà l’erede di Leonardo Fabbri, che a sua volta potrebbe essere l’erede di Alessandro Andrei. Intanto però Riccardo Masini dell’Atletica Fucecchio, categoria Ragazzi, classe 2007 nel lancio del peso da 2 kg ha lanciato a Siena a 18,44 migliorando il record toscano di categoria che apparteneva ad Alessandro Locci che nel lontano ottobre 2000 a Firenze aveva lanciato a 17,67.
Masini già nel settembre dello lo scorso anno aveva stabilito il record Under 12 sempre nel lancio del peso 2 kg a Firenze scagliando l’attrezzo a 16,62. Il fisico c’è, i risultati stanno arrivando, ora si tratta di perseverare e darci dentro con gli allenamenti nei prossimi anni.

Leonardo Fabbri

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

MTB: Mensi e la Stropparo vincono all’Elba la Conquistadores Cup

La formazione pratese della Soudal-Lee Cougan Racing Team domina l’ultima gara del breve calendario nazionale 2020 di mountain bike che si è disputata sui sentieri fangosi di Porto Azzurro. Più che una vittoria, un vero e proprio trionfo, quello realizzato da Daniele Mensi alla Conquistadores Cup che ha visto salire sul podio, in terza posizione, anche un altro atleta della squadra, il trentino Tony Longo con gli altri due portacolori del sodalizio toscano, Stefano Valdrighi e Jacopo Billi nella top ten.
Daniele Mensi, già vincitore in questa gara nell’edizione 2018 al termine di una lunga fuga, si è presentato tutto solo sul lungomare di Porto Azzurro. Questo è stato il terzo trionfo consecutivo nella gara conclusiva della stagione agonistica per Soudal-Lee Cougan Racing Team, che negli ultimi tre anni della manifestazione ha centrato sempre la vittoria, due volte con Mensi e una con Elia Favilli, nel 2019.

Sono stati 36 gli atleti della categoria Elite. Solo Johnny Cattaneto (Wilier Triestina) ha cercato di tenere il ritmo degli atleti Soudal. Al termine del primo dei due giri del percorso Mensi aveva da gestire quasi un minuto di vantaggio, che avrebbe mantenuto fino al traguardo nonostante la rimonta di un mai domo dell’ex pro e maglia rosa Francesco Casagrande (Cicli Taddei), giunto quarto dietro a Cattaneo e Longo.

Fra le donne gara incerta fino agli ultimi metri, con la campionessa vicentina Annabella Stropparo (Tek Series) in fuga nel primo giro ma raggiunta dalla altoatesina Sandra Mairhofer (Rh Racing Kronplatzking), battuta solo nel finale dalla più esperta avversaria. Terza sul traguardo di Porto Azzurro Chiara Burato (Olympia Cicli Andreis) già vincitrice lo scorso anno.

Circa duecento sono stati i partenti che si sono ritrovati sotto la pioggia poco prima delle 10 in Piazza Matteotti, l’anfiteatro a mare che ha ospitato come di consueto la logistica della gara. Gli sforzi degli organizzatori della Longone Bike e del Comune di Porto Azzurro, già provati dal complesso allestimento legato al rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid, sono stati ripagati da una gara di altissimo livello agonistico.

Daniele Mensi

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Commisso adesso può solo sbagliare (nuovamente)

Rocco Commisso si è messo da solo in una posizione scomoda (per usare un eufemismo). Ha sbagliato a confermare Iachini e ora sta pagando e continuerà a pagare una scelta fatta solo con il portafoglio in mano.

Sì perché adesso qualsiasi cosa deciderà di fare Rocco sbaglierà. Se Commisso dovesse decidere di mandare via Iachini si rimangerebbe quanto detto e fatto giusto pochi mesi fa. Senza considerare che ancora una volta verrebbe meno il principio: “Non voglio buttare via soldi”. Beh il buon Rocco confermando Iachini ne ha buttati via diversi e rischia di doverne buttare via ancora nel caso in cui dovesse arrivare alla decisione di esonerare Iachini e prendere il terzo allenatore a libro paga.

Ma oggi sarebbe un errore anche confermare Iachini. Il tecnico non ha la squadra in mano, non ha idee di gioco, non ha né presente né futuro. La sua permanenza si basa esclusivamente sul fattore economico e questo è già il primo passo per la delegittimazione dell’allenatore nello spogliatoio. Anche qui errore banale da parte di Commisso. Sarebbe interessante a questo punto capire se Rocco si diverte a vedere questa Fiorentina e se è ancora convinto che tenere Iachini ha portato a non gettare via soldi.

Un presidente che paga il settimo monte ingaggi della Serie A è contento di quanto sta facendo la squadra? Si è reso conto di aver sbagliato ogni decisione calcistica dal suo arrivo a Firenze? Il calcio non perdona, non concede seconde possibilità.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Campionati italiani giornalisti ciclisti: Firenzeviola Supersport presente (con onore) anche quest’anno

Anche quest’anno Supersport era presente ai Campionati italiani giornalisti ciclisti indetti dall’AGCi che si sono svolti a Senigallia con due prove, la gara individuale in circuito di 44 km divisi in otto giri di saliscendi per un totale di poco meno di mille metri di dislivello e arrivo finale in salita il sabato pomeriggio in località Scapezzano mentre la domenica mattina era prevista la cronometro di 13 km sul lungomeare di Senigallia. Chi scrive ha rappresentato per il terzo anno consecutivo la testata Firenzeviola Supersport e corso quest’anno in rappresentanza dell’Olimpia Cycling Team come società sportiva di appartenenza. La concorrenza era agguerritissima ma abbiamo sfiorato il podio di categoria nella gara in linea.
Quest’anno causa Covid non si è disputata la Coppa della Stampa che era in programma al Sestriere, manifestazione dove Firenzeviola ha nel palmares il successo a Porto Sant’Elpidio di due anni fa e il podio dello scorso anno alla Gran Fondo del Chianti Classico (sfortunata foratura a 17 km dall’arrivo).
Ecco come è andata quest’anno.
71° CAMPIONATO SU STRADA
Assoluta

1. Graziano Calovi (#scattofissobike) km 42,000 in 1h19’ alla media di 31,899 km/h; 2. Alberto Fossati (4action media); 3. Leonardo Olmi (Cycling360.net); 4. Giancarlo Perazzi (Radio Acqui); 5. Stefano Salomoni (Il Nuovo Diario Messaggero); 6. Carlo Carotenuto (Supersport Tv); 7. Maurizio Caiaffa (Il Mattino); 8. Massimiliano Muraro (TgVercelli); 9. Marco Maria Aruffo (free lance); 10. Pierpaolo Bellucci (free lance); 11. Mauro Merli (free lance); 12. Andrea Manusia (Sky TV); 13. Gian Paolo Grossi (Gazzetta di Mantova); 14. Giovanni Fantozzi (free lance); 15. Carlo Aloisio (Finanza Operativa); 16. Vincenzo Moretti (Lo Strillone); 17. Christian Giordano (Sky Sport); 18. Alberto Zorzi (Corriere del Veneto); 19. Salvatore Cuccaro (free lance); 20. Claudio Pasqualin (Tuttomercatoweb); 21. Alessandro Fulloni (Corriere della Sera); 22. Mauro Montaquila (free lance); rit. Paolo Aresi (Bergamo Post).

Senior
1. Giancarlo Perazzi (Radio Acqui); 2. Massimiliano Muraro (TgVercelli); 3. Pierpaolo Bellucci (free lance); 4. Vincenzo Moretti (Lo Strillone); 5. Alberto Zorzi (Corriere del Veneto).
Veterani
1. Graziano Calovi (#scattofissobike); 2. Alberto Fossati (4action media); 3. Stefano Salomoni (Il Nuovo Diario Messaggero); 4. Carlo Carotenuto (Supersport Tv); 5. Mauro Merli (free lance); 6. Andrea Manusia (Sky TV); 7. Gian Paolo Grossi (Gazzetta di Mantova); 8. Carlo Aloisio (Finanza Operativa); 9. Christian Giordano (Sky Sport); 10. Salvatore Cuccaro (free lance); 11. Alessandro Fulloni (Corriere della Sera); 12. Mauro Montaquila (free lance).
Gentlemen
1. Leonardo Olmi (Cycling360.net); 2. Maurizio Caiaffa (Il Mattino); 3. Marco Maria Aruffo (free lance); 4. Giovanni Fantozzi (free lance).
Superentlemen
1. Claudio Pasqualin (Tuttomercatoweb).
28° CAMPIONATO A CRONOMETRO
Assoluta
1. Leonardo Olmi (Cycling360.net); 2. Alberto Fossati (4action media);  3. Giancarlo Perazzi (Radio Acqui); 4. Graziano Calovi (#scattofissobike); 5. Mauro Merli (free lance); 6. Giovanni Fantozzi (free lance); 7. Massimiliano Muraro (TgVercelli); 8. Stefano Salomoni (Il Nuovo Diario Messaggero); 9. Carlo Aloisio (Finanza Operativa); 10. Marco Maria Aruffo (free lance); 11. Carlo Carotenuto (Supersport Tv); 12. Gian Paolo Grossi (Gazzetta di Mantova); 13. Pierpaolo Bellucci (free lance); 14. Andrea Manusia (Sky TV); 15. Vincenzo Moretti (Lo Strillone); 16. Paolo Aresi (Bergamo Post); 17. Christian Giordano (Sky Sport); 18. Salvatore Cuccaro (free lance); 19. Mauro Montaquila (free lance); 20. Alessandro Fulloni (Corriere della Sera); 21. Claudio Pasqualin (Tuttomercatoweb).


Senior
1. Giancarlo Perazzi (Radio Acqui) km 13,000 in 19’25”27 alla media di 41,171 km/h; 2. Massimiliano Muraro (TgVercelli); 3. Pierpaolo Bellucci (free lance); 4. Vincenzo Moretti (Lo Strillone).
Veterani
1. Leonardo Olmi (Cycling360.net) km 13,000 in 18’39”00 alla media di 41,823 km/h; 2. Alberto Fossati (4action media); 3. Graziano Calovi (#scattofissobike); 4. Mauro Merli (free lance); 5. Stefano Salomoni (Il Nuovo Diario Messaggero); 6. Carlo Aloisio (Finanza Operativa); 7. Carlo Carotenuto (Supersport Tv); 8. Gian Paolo Grossi (Gazzetta di Mantova); 9. Andrea Manusia (Sky TV); 10. Christian Giordano (Sky Sport); 11. Salvatore Cuccaro (free lance); 12. Mauro Montaquila (free lance); 13. Alessandro Fulloni (Corriere della Sera).
Gentlemen
1. Giovanni Fantozzi (free lance) km 13,000 in 19’58”47 alla media di 39,065 km/h; 2. Marco Maria Aruffo (free lance); 3. Paolo Aresi (Bergamo Post); 4. Claudio Pasqualin (Tuttomercatoweb).

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT