Calcio: i tre anticipi del 4° turno. La Fiorentina fa il bis: siamo 6° come avevo predetto a Pioli nel “post” Verona

Calcio: il 4° turno in Serie A iniziato a Crotone
L’INTER VINCE, Si, IL 4° MATCH DI FILA, MA STAVOLTA…QUANTA FATICA SALVATA DA S.HANDANOVIC
Bravo Crotone match “quasi perfetto”..quasi…

Di Stefano Ballerini

CROTONE (4-4-2): Cordaz ; Sampirisi , Ceccherini (39′ st Tumminello ), Ajeti (21′ st Cabrera ), Martella ; Rohden (27′ st Faraoni ), Barberis , Mandragora , Stoian ; Tonev , Budimir .
A disposizione: Festa, Viscovo, Aristoteles, Kragl, Izco, Pavlovic, Trotta, Simic, Crociata.
Allenatore: Nicola

INTER (4-2-3-1): Handanovic ; D’Ambrosio (39′ st Ranocchia ), Skriniar, Miranda, Dalbert (19′ st Nagatomo ); Gagliardini (11′ st Vecino ), Borja Valero ; Candreva , Joao Mario , Perisic ; Icardi .
A disposizione: Padelli, Berni, Karamoh, Eder, Vanheusden, Brozovic, Pinamonti.
Allenatore: Spalletti

Arbitro: Banti

Marcatori: 37′ st Skriniar, 47′ st Perisic

Ammoniti: Miranda, Cordaz, Candreva

Crotone- Si sono 4, ma stavolta il Crotone non meriterebbe la sconfitta arrivata solo tra il 37° ed il 47° della ripresa dopo che “S.Samir Handanovic..subito” salvava i nero-azzurri da un paio di conclusioni calabresi che avrebbero dato agli uomini di Nicola un risultato positivo tutto sommato meritato.”Pitagorici” che lasciano punti prendendo ancora gol nel finale. E sono quattro. Allo “Scida” passa la più brutta edizione dell’ Inter della stagione che trova la quarta vittoria consecutiva e continua la sua corsa a pieni punti grazie a… Milan Skriniar e al solito Perisic. Il Crotone deve arrendersi 0-2 dopo che per tutti i 90′ era stata proprio la formazione di Nicola a rendersi maggiormente pericolosa, sbattendo su uno strepitoso Handanovic. I nerazzurri, primi da soli, salgono provvisoriamente così a 12 punti, passando la nottata da 1° della classe in attesa della replica di Napoli e Juventus.

 

Al Franchi la 1° Manches del Derby dell’Appennino 2017 si tinge di viola
FEDERICO CHIESA LA SBLOCCA COPIANDO “BABBO” ENRICO
Poi dopo l’immediato pareggio di palaci o la decide la testata a palombella di Pezzella .

FIORENTINA-BOLOGNA 2-1
Fiorentina (4-2-3-1): Sportiello ; Gaspar , Pezzella , Astori , Biraghi ; Badelj , Veretout ; Chiesa (37′ st Eysseric ), Benassi (1′ st Gil Dias ), Thereau (33′ st Vitor Hugo ); Simeone . A disp.: Dragowski, Cerefolini, Milenkovic, Olivera, Laurini, Cristoforo, Sanchez, Lo Faso, Babacar. All.: Pioli
Bologna (4-3-3): Mirante ; Krafth , Gonzalez , Helander , Masina (31′ st Mbaye ); Poli (28′ st Petkovic ), Pulgar , Taider ; Verdi , Palacio , Di Francesco (35′ st Okwonkwo ). A disp.: Da Costa, Nagy, Donsah, Crisetig, Destro. All.: Donadoni
Arbitro: Valeri
Marcatori: 6′ st Chiesa (F), 7′ st Palacio (B), 24′ st Pezzella (F)
Ammoniti: Palacio (B), Badelj (F), Di Francesco (B), Helander (B)

Firenze- Finisce come avevo predetto a Sefanino Pioli la settimana scorsa a Verona. Nel secondo anticipo della 4a giornata di Serie A, la Fiorentina batte 2-1 il Bologna e conquista la prima vittoria stagionale al ‘Franchi’, facendo pace con i tifosi che avevano dovuto “deglutire” una ingiusta sconfitta nel match di apertura con la Sampdoria. Primo tempo “sonnolento” con poche emozioni; ripresa scoppiettante Al 6′ apre Chiesa con un fantastico destro a giro, che ricorda tanti gol simili segnati dal suo papà Enrico.Il vantaggio viola dura nemmeno 60″.La difesa viola “dorme” , lascia scappare centralmente Palacio che quando vede viola si scatena. Poi arriva la “testata a palombella da destra a sinistra di Pezzella al 24′ con un preciso colpo di testa, al primo centro nel nostro campionato. Il Bologna rischia di pareggiare con un palo sempre di Palacio, ma sarebbe stata ingiustizia .Viola a quota 6 come avevo predetto al “mio vecchio amicone” Stefano Pioli a Verona. Fiorentina al 6° posto in attesa degli altri match….
Considerazione. Con la Sampdoria gli abbonati erano 14.000 e spiccioli. Adesso più di 17.000 il tifo viola sta tornando; adesso l’infrasettimanale allo “Stadium” poi di nuovo in casa con l’Atalanta. Si può tornare a sognare una “rinascita” viola.

All’Olimpico Pecchia è quasi al capolinea…
ROMA TROPPO FACILE: “SINGLE” DI NAINGO….DOPPIO DZEKO = 3-0
Ma il Verona per la 4° volta pare ..”non esistere”

 

ROMA-VERONA 3-0
Roma (4-3-3): Alisson ; Florenzi , Manolas (33′ st Moreno ), Fazio , Kolarov ; Nainggolan (29′ st Shick ), De Rossi , Pellegrini ; Under (29′ st Gerson ), Dzeko , El Shaarawy .
A disp.: Lobont, Skorupski, Jesus, Strootman, Perotti, Gonalons, Defrel, Da Silva, Castan. All.: Di Francesco
Verona (4-3-3): Nicolas ; Caceres , A. Ferrari , Heurtaux , Souprayen ; Romulo , B. Zuculini (30′ st Fossati ), Buchel (12′ st Verde ); Bessa , Kean (19′ st Pazzini), Valoti
A disp.: Silvestri, Coppola, Laner, Caracciolo, Zaccagni, Lee, Bearzotti. All.: Pecchia 5
Arbitro: Pairetto
Marcatori: 22′ Nainggolan (R), 34′ Dzeko (R), 16′ st Dzeko (R)
Ammoniti: Valoti (V); De Rossi (R)
Espulsi: 20′ st Souprayen (doppia ammonizione)

Roma- Tutto troppo facile. La Roma vince in piena rilassatezza, il Verona pare già sul punto di affondare con il proprio allenatore “quasi sull’uscio” di casa valigie pronte.
La Roma si rilancia in campionato nel terzo anticipo della quarta giornata. Dopo il rinvio con la Sampdoria, e il pareggio interno con l’Atletico in Champions, all’Olimpico la squadra di Di Francesco surclassa 3-0 il Verona e sale a 6 punti in classifica (con una partita in meno). Gara mai in discussione per i giallorossi. Al 22′ Nainggolan sblocca la contesa, poi Dzeko firma la sua 1° doppietta stagionale (34′ e 61′) che chiude i conti.
Per l’Hellas terza sconfitta in quattro gare stavolta con gara terminata in 10 per la cacciata di Souprayen al 20° della ripresa. Pecchia come detto è su una “graticola già rovente”; Oggi aveva scelto Kean al posto di Pazzini, scelta sbagliata…vediamo cosa succederà…

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento