Champion’s donne, stasera il Chelsea, ecco come la Fiorentina si è avvicinata alla gara

Dopo la vittoria della Supercoppa ai danni della Juventus nella finale di La Spezia di sabato è già tempo di riporre l’euforia e tornare concentrati per la Fiorentina Women’s che stasera affronta il Chelsea a Londra nell’andata del secondo turno (ottavi di finale) di Champion’s League.

La squadra è arrivata ieri nella capitale inglese, con un contingente ridotto all’essenziale, ulteriormente assottigliato dall’assenza di Kostova, che si era fata male nella gara di supercoppa. Le giovani solitamente aggregate al team di Cincotta si sono allenate ieri con la Primavera unitamente a qualche elemento della prima squadra. Le convocate invece dopo la foto di rito all’aeroporto di destinazione, London Gatwick, hanno effettuato in serata la rifinitura allo stadio di Kingsmeadow, agli ordini del tecnico Antonio Cincotta,consapevoli che la gara di oggi è assolutamente non facile, e che il doppio confronto con le tre volte campionesse d’Inghilterra negli ultimi quattro anni (comprese le ultime due stagioni) rappresenta un test attendibile anche per valutare i progressi che la squadra viola e il calcio italiano tutto hanno fatto negli ultimi tempi per stare al passo con le corazzate del calcio internazionale. E il Chelsea è una di queste, non a caso ha partecipato alle ultime tre edizioni della Champion’s League, eliminata sempre dal Wolksburg (poi sconfitto in finale dal Lione sia tre anni fa che lo scorso anno). Lo scorso anno il cammino delle inglesi si interruppe solo in semifinale.

Diversi gli stati d’animo tra le due squadre: il Chelsea Anche è reduce da una brutta sconfitta in campionato per 0-5 contro l’Arsenal e nel turno precedente ha eliminato il Sarajevo con una doppia goleada, 5-0 in trasferta, 6-0 in casa. Le viola come è noto hanno fatto un doppio 2-0 contro le danesi del Fortuna Hjorring.

Esperienza diversa anche tra i due allenatori. La squadra britannica è diretta dal 2012 da Emma Hayes, Cincotta è alla prima stagione da capo allenatore su quella della Fiorentina, ma con la Supercoppa messa in bacheca sabato, come lui stesso ha ampiamente sottolineato, è arrivato a vincere almeno una volta in tutte le categorie e tutti i trofei che mette in palio il calcio italiano. Ora è tempo per lui di fare bene e farsi conoscere anche in Europa

“Ci siamo parlati nello spogliatoio – ha detto il tecnico parlando al sito ufficiale della società, Violachannel –  non vogliamo pensare alla forza del nostro avversario ma vogliamo giocare la nostra partita. Al 90’ alzeremo la testa verso il tabellone per vedere il risultato e capiremo se saremo in paradiso, in purgatorio o all’inferno. Daremo il meglio e accetteremo il verdetto di questa prima sfida. Sapendo che comunque vada abbiamo altri 90 minuti d giocare a Firenze”.

Stasera la gara è in programma alle 20.35 ora locale, le 19.35 in Italia. Il ritorno è invece fissato per mercoledì 31 ottobre al Franchi con inizio alle 19.30 (prevendita già aperta).

Il tecnico Antonio Cincotta assiste alla rifinitura (fonte foto: Fiorentina Woman’s)

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento