EUROPA LEAGUE: STREPITOSO TRIS ITALICO: L’Atalanta inonda l’Everton, il Milan al Prater sventola “la manita” la Lazio vince col Vitesse di rimonta: 3×3=9 punti

L’ EUROPA LEAGUE RILANCIA IL CALCIO ITALIANO: 3/3 PER 9 PUNTI: 11 FATTE 3 SUBITE.

Europa League: Atalanta-Everton 3-0, inglesi stesi in 45 minuti
Alla squadra di Gasperini basta un tempo: UN-DUe-TRE…TAMBURO” EVERTON DISTRUTTO !!!
Bastano ed avanzano i gol di Masiello, Gomez e Cristante

 

ATALANTA-EVERTON 3-0
Atalanta (3-4-1-2): Berisha ; Toloi, Palomino , Masiello (32′ st Caldara ); Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Cristante (37′ st Kurtic ); Gomez, Petagna (34′ st Cornelius ).
A disp.: Gollini, Bastoni, Haas, Orsolini. All.: Gasperini
Everton (4-2-3-1): Stekelenburg ; Holgate , Jagielka , Keane , Baines ; Schneiderlin (21′ st Sandro Ramirez ), Besic ; Vlasic , Sigurdsson , Rooney (21′ st Klaassen ); Calvert-Lewin (32′ st Mirallas ).
A disp.: Pickford, Martina, Gueye, Williams. All.: Koeman
Arbitro: Bezborodov (Russia)
Marcatori: 27′ Masiello (A), 41′ Gomez (A), 44′ Cristante (A)
Ammoniti: Masiello (A); Sigurdsson (E)
Espulsi: –

 

Reggio Emilia-SIGNORE E SIGNORI GIU’ “COTANTO DI CAPPELLO…E PONTE DI SPADE” !! CHE IMPRESA DEA..!! Un solo “tassello” sbagliato che stona in una serata da incorniciare che resterà ben impressa nella mente dei quasi 15.000 arrivati da Bergamo: l’aver dovuto andare a giocare questo ritorno in Europa dopo 27 anni a Reggio Emilia ospiti del “Mapei Stadium”. Nel primo match della fase a gironi d’Europa League, l’Atalanta inonda l’Everton con un 3-0 senza storia.
Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, i bergamaschi autori di 45 stupefacenti, sbloccano la gara con Masiello, bravo a infilare sugli sviluppi di un corner (27′). Il bis è opera del “Papu” Gomez, che da fuori area manda la sfera all’angolino (41′). Un minuto prima del riposo arriva il 3-0 di Cristante, che si inserisce bene e batte Stekelenburg.
Secondo tempo con i bergamaschi più volte vicini al 4°-5°-6° gol che non arriva , ma il 3-0 “basta e avanza” .

 

Europa League, in terra viennese è Prater…ia milanista..
Austria Vienna-Milan 1-5: tripletta di André Silva
Ottimo esordio per i rossoneri. In gol anche Çalhanoglu e Suso

AUSTRIA VIENNA-MILAN 1-5
Austria Vienna (4-2-3-1): Hadzikic ; Klein , Kadiri , Westermann (42′ Borkovic (41′ st Gluhakovic ), Martschinko; Serbest , Holzhauser ; Prokop , Pires , Lee (29′ st De Paula ); Monschein . A disp.: Pentz, Tajouri-Shradi, Friesenbichler, Salamon. All.: Fink
Milan (3-4-1-2): G. Donnarumma ; Zapata , Bonucci , Romagnoli (29′ st Musacchio ); Abate, Kessie (17′ st Bonaventura ), Biglia , Antonelli ; Çalhanoglu ; André Silva , Kalinic (17′ st Suso ). A disp.: Storari, Calabria, Montolivo, Cutrone. All.: Montella
Arbitro: Gozubuyuk (Olanda)
Marcatori: 7′ Çalhanoglu (M), 10′ André Silva (M), 20′ André Silva (M), 2′ st Borkovic (A), 11′ st André Silva (M), 18′ st Suso (M)
Ammoniti: Kadiri (A); Kessie (M)
Espulsi: nessuno

Vienna- Il “Diavolo rossonero”  è tornato in Europa sventolando la “manita” all’Austria Vienna in “Prater” dove non c’ è mai partita. Dopo tre anni di assenza, i rossoneri hanno esordito in Europa League in casa dell’Austria Vienna, dominando fino al 5-1 finale. Protagonisti di una bella serata milanista è Calhanoglu, che col suo siluro vincente ed imprendibile scardina la porta austriaca dopo soli 7′ oltre che dispensare due assist, e con il “goleador di Coppa” André Silva che ha chiuso da par suo la partita con una tripletta. La difesa a tre è battuta da Borkovic a inizio ripresa, che sorprende tutti di testa in tuffo, ma poi Suso firma il pokerissimo dopo pochi minuti dall’ingresso in campo con un bolide ” a calare” sotto la traversa. Roma è dimenticata !!

 

Europa League, con i biancazzurri di Mister Inzaghi che completano una memorabile tripletta italiana ” alla facciaccia” delle 3 della Champions..
Vitesse-Lazio 2-3: rimonta firmata Parolo, Immobile e Murgia
Al GelreDome la squadra di Inzaghi va sotto due volte, ma poi vince

VITESSE-LAZIO 2-3
Vitesse (4-3-3): Pasveer , Dabo (38′ st Colkett ), Kashia , Miazga , Van der Werff , Büttner 6, Bruns (43′ st Mount ), Foor , Rashica , Matavz (34′ st Castaignos ), Linssen
A disp.: Houwen, Van Bergen, Lelieveld, Faye. All.: Fraser 6
Lazio (3-5-1-1): Strakosha ; Bastos , de Vrij , Luiz Felipe (1′ st Immobile ); Marusic , Parolo , Di Gennaro (17′ st Milinkovic ), Murgia , Lukaku (20′ st Lulic ); Luis Alberto ; Caicedo
A disp.: Vargic, Leiva, Patric, Radu. All.: Inzaghi
Arbitro: Liany
Marcatori: 33′ Matavz (V), 6′ st Parolo (L), 12′ st Linssen (V), 22′ st Immobile (L), 30′ st Murgia (L)
Ammoniti: Luiz Felipe, de Vrij, Lulic (L)
Espulsi: –

Inizia con una bella vittoria di rimonta l’avventura della Lazio che in Europa League non si tira indietro e chiude il trittico italiano vincendo In terra d’Olanda di rimonta. Al GelreDome la squadra di Inzaghi batte 3-2 in rimonta il Vitesse e porta a casa tre punti importanti. I bianco-celesti vanno sotto due volte, ma poi riescono a ribaltare il risultato. Apre Matavaz, Al 51′ Parolo ristabilisce la parità, Linssen riporta gli olandesi in vantaggio, ma ci pensa al 67′ Immobile entrato al 46° a rimpattare sul 2-2. Il gol che decide la partita poi lo firma il giovane Murgia al 75′.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento