Fiorentina Basket, domenica arriva Oleggio. Urge un cambio di passo per risalire in classifica!

Da domenica inizia un altro campionato per la Fiorentina Basket. Inutile negarlo: le sconfitte di Omegna e San Miniato hanno aperto nuovi scenari di classifica agli uomini di Niccolai. I viola dovranno rincorrere e sorpassare le sue toscane terribili San Miniato e Piombino. Cosa più facile a dirsi che a farsi. Perché, al di là dei nomi e del blasone, la Fiorentina deve cambiar marcia e deve riemergere da quella crisi iniziata il 15 dicembre a Varese. Qualcosa deve esser successo in quel quarto, dove i gigliati avanti di venti punti si fecero prima rimontare e poi sconfiggere ai supplementari. La All Food da quella partita non è stata più la stessa, forse si è ritrovata un po’ ad Omegna dove nonostante la sconfitta è uscita a testa alta. Ma gli scivoloni nei tre derby (Empoli, Piombino e San Miniato) parlano di un tunnel nel quale si è entrati, ma dal quale ancora non si è usciti. La Fiorentina fin qua ha già perso sei partite e analizzandole più a fondo vediamo come i ragazzi di Niccolai siano capaci in alcuni quarti proprio di non entrare in partita. A Piombino nella prima giornata la seconda frazione fu un 24-12 per i locali, parziale, che poi costò il match. A Varese la catastrofe arrivò nell’ultimo quarto: 26-6 per la Robur et Fides. La lezione in Lombardia non è assolutamente servita, perché pure ad Empoli nei secondi dieci minuti la USE fece un 29-13 che poi bissò nel 4/4 con un 22-12.

Le cose erano andate molto bene invece nel big match di Omegna, dove sì, i viola erano usciti sconfitti, però senza mai allontanarsi molto dagli avversari (questi i parziali: 22-19; 17-20; 29-23; 21-20). Aver tenuto testa alla corazzata Paffoni aveva lasciato ben sperare in vista del derby del Pala Credit Agricol. Invece a San Miniato sono riemersi i soliti difetti. Gli uomini di Niccolai sono partiti bene e hanno in pratica messo alle corde i pisani nel secondo quarto con un bel parziale di 8-21. Ma negli ultimi dieci minuti c’è stato un crollo verticale ed inspiegabile, che ha portato ad un 20-9 per gli uomini di Barsotti che hanno vinto la gara per 72- 64. La Fiorentina paga a caro prezzo questi momenti di amnesia totale. Dal primo posto che occupava, adesso gli uomini di Niccolai sono scesi addirittura al quarto. E domenica a San Marcellino arriva una squadra che gravita a bassa classifica, ma che è riuscita nell’impresa di battere nel derby Omegna e che ce la metterà tutta per evitare la griglia dei play out. La squadra novarese ha vinto tre delle ultime cinque partite. Ha battuto Domodossola, Omegna ed Alba ed è stata sconfitta da Piombino e Vigevano. Ma attenzione, perché la squadra di Remonti ha reso difficile la vittoria alla Solbat che riuscì a vincere 77-75 solo nel finale. Gli uomini più pericolosi della Mamy.eu Magic Basket Oleggio: sono Pilotti (366 punti), Hidalgo (272 punti) e Valentini (207 punti). La partita (ore 18:00 San Marcellino) sarà diretta dagli arbitri Fiore di Salerno e Vastarella di Napoli.

 

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento