Fiorentina – Empoli 3-1 Le pagelle viola

LAFONT 6,5 – Sul gol la responsabilità è soprattutto del reparto difensivo colto in fallo. Al 14’ respinge di ginocchio sul tiro di Caputo; al 32’ corre un rischio esagerato con Caputo aspettando troppo per rinviare ma al 75’ compie una parata decisiva sul rasoterra di Krunic.

CECCHERINI 6 – Un po’ a sorpresa a destra, al posto di Laurini principale candidato al ruolo di titolare, come i compagni di reparto colto di sorpresa sul gol dell’Empoli.

PEZZELLA 6,5 – Chiamato a chiudere in difesa ma anche a impostare l’azione, è decisivo in un intervento in chiusura nel primo tempo e dà sicurezza alla retroguardia, tranne nell’occasione del gol empolese.

VITOR HUGO 6 – Più di una volta in anticipo sul pericoloso La Gumina, il brasiliano di testa va vicino al gol e anche lui ha qualche responsabilità sul gol di Krunic.

BIRAGHI 7 – Nella ripresa tre assist notevoli dalla fascia sinistra: sul primo arriva il gol di Simeone.

Dal 93’ HANCKO sv

BENASSI 6 – Corre il rischio dell’espulsione a inizio ripresa per un brutto intervento a metà campo su Bennacer ma, dopo avere consultato il Var, l’arbitro si limita al cartellino giallo nei confronti del viola che in tutta la gara si dà un gran daffare.

GERSON 6 – Si ha sempre l’impressione che potrebbe fare di più. Ammonito.

NORGAARD 5 – La prima da titolare, impalpabile, in un piccolo trotto senza frutto. A inizio ripresa chiude lo spazio della porta ad Antonelli che così conclude a lato ma per il resto lo si vede davvero poco.

Dal 73’ DABO 6,5 – Si fa tutto il campo e segna di potenza e precisione mettendo al sicuro il risultato, festeggia sotto la Fiesole e in panchina. Sbaglia un retropassaggio che per poco non mette in difficoltà la squadra.

CHIESA 6,5 – Dopo l’inizio dalla panchina contro il Sassuolo, riparte dal 1’. Suo il cross al 18’ per il colpo di testa di Biraghi vincente ma in posizione di fuorigioco; al 37’ il tiro respinto in angolo e nella ripresa una girata al volo respinta da Provedel. Gli manca il gol.

SIMEONE 6,5 – Un gol e l’assist per Mirallas, ma quell’esultanza inutilmente polemica gli vale mezzo voto in meno e forse apre una piccola frattura col pubblico viola. Lo si nota anche per dei generosi recuperi a metà campo e la scarsa intesa con Chiesa. In ritardo su altri due assist di Biraghi ma aveva già timbrato il tabellino.

MIRALLAS 6,5 – Suo il gol del pareggio ed è il secondo consecutivo dopo quello in extremis contro il Sassuolo. Dal primo minuto in campo, volitivo e già questo è un punto a suo favore rispetto allo spento Pjaca, viene sostituito da Pioli per immettere forze fresche in campo.

Dal 73’ EYSSERIC – Reclama spazio e Pioli glielo concede ma il francese non si vede.

ALL. PIOLI 6,5 – Mirallas e Dabo corrono a festeggiate i rispettivi gol alla panchina, eloquente dimostrazione di come la squadra stia col tecnico, forse non eccellente sotto il profilo del gioco dato alla squadra ma di sicuro quanto allo spirito di gruppo creato.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento