Il Notiziario /Tg del 20 maggio di Canale 196

 

Buonasera da Stefano Ballerini

E’ “PURTROPPO” ANDATA COME DOVEVA ANDARE….

Bonafede, il Senato con Renzi “connivente” respinge le mozioni di sfiducia
L’intervento in Aula dell’ex premier: ‘Respingiamo la cultura del sospetto”

Ma quando c’ è Lui garantita la ringambata… la bugia ..
Senato respinge entrambe e mozioni

Il governo supera la prima prova a Palazzo Madama. Il ministro della Giustizia Bonafede: ‘Sulla scelta del capo del Dap nessun condizionamento’.

Era prevedibile, l’avevamo paventato/annunciato sei ieri sera nel nostro Tg sia stamattina in Rassegna Stampa; L’Aula del Senato ha bocciato entrambe le mozioni di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Matteo Renzi “can che abbaia non morde” sta con Buonafede, ovviamente” .Per quanto riguarda il documento presentato dal centrodestra i voti a favore sono stati 131, 160 i contrari, un astenuto. Mentre per quanto riguarda la mozione presentata da +Europa i contrati sono stati 158 no, i sì 124 sì, 19 astenuti
Ma l’ Italia è pronta lo stesso: per il 30 Maggio e 2 Giugno pronte le invasioni in ogni piazza e di Roma. Li il Governo sarà arrivato al “GAME-OVER” DEFINITIVO. Di li si andrà direttamente al voto.

COVID MONDO
Altri 1500 morti negli Usa
Trump: ‘Boom di casi un onore’

Per il presidente americano aver registrato un così alto numero di contagi “è un grande tributo ai test e a tutto il lavoro svolto da molti professionisti”. Secondo il Centers for Disease Control, gli Stati Uniti hanno condotto fino a martedì 12,6 milioni di test. Record di vittime in un giorno in Brasile, il Perù sfiora i 100.

COVID ITALIA in Trentino Alto Adige, Sicilia, Abruzzo, Umbria, Sardegna valle d’Aosta, Basilicata Molise nessun decesso nelle ultime 24 ore

CASI TOTALI + 665 = 227.364
POSITIVI
TERAPIA INT.
ISOLAMENTO DOMICILIARE
RICOVERATI CON SINTOMI – 2377 62.752
MORTI + 161 quanti ieri -1 = 32.330
DIMESSI. + 2881= 132.282
TAMPONI 2.038.216

COVID LOMBARDIA

CASI TOTALI 85.775
POSITIVI + 294
TERAPIA INT. -13 = 231
ISOLAMENTO DOMICILIARE -145= 4281
RICOVERATI CON SINTOMI
MORTI + 65 = 15.662
DIMESSI.
TAMPONI

COVID TOSCANA
In Toscana sono 9.982 i casi di positività al Coronavirus, 14 in più rispetto a ieri. I guariti raggiungono quota 6.867 (il 68,8% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 214.299, 5.138 in più rispetto a ieri, quelli analizzati oggi sono 4.836. Gli attualmente positivi sono oggi 2.117, l’8,9% in meno di ieri. Si registrano 6 nuovi decessi: 3 uomini e 3 donne con un’età media di 77,3 anni. Complessivamente, 1.894 persone sono in isolamento a casa, si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, che oggi sono complessivamente 223.

 

CRONACA:
Foto della ex su siti escort, arrestato
Anche falso profilo instagram. A domiciliari 21enne incensurato

Che brutta notizia, non la volevamo darla, ma la cronaca è la cronaca… Avrebbe pubblicato foto intime della ex fidanzatina, di 17 anni, su alcuni siti di escort, di prostitute, col numero di cellulare di lei, per vendicarsi della fine della loro relazione.
Così un 21enne, incensurato, è stato arrestato dalla polizia postale in esecuzione di una misura di custodia cautelare agli arresti domiciliari disposta dal gip di Firenze su richiesta del pm Giacomo Pestelli.
Le accuse a carico del giovane, originario del Marocco, sono stalking, revenge porn, sostituzione di persona e diffamazione.
Secondo le indagini, il giovane marocchino non accettava la fine della relazione e da marzo scorso avrebbe iniziato a contattarla ripetutamente al telefono, arrivando perfino a minacciarla di morte.
Poi l’avrebbe ricattata, dicendo che se non fosse tornata a stare con lui avrebbe pubblicato in rete le foto intime che lei gli aveva inviato quando stavano insieme. Poco dopo lo ha fatto.

Fase 2: Che bravi i Sindaci di Firenze Nardella e Prato Biffoni…Firenze e Prato: c’è ok a tavolini e sedie locali in strada
Le 2 Giunte comunali varano piano per ‘estate, ora si va al vaglio dei rispettivi consiglii

– La giunta Comunale di Firenze ha approvato la delibera con le linee guida per ampliare in tutta la città la concessione gratuita di spazi all’aperto per bar e ristoranti: si tratta del piano anticipato nei giorni scorsi dal sindaco Dario Nardella. Secondo l’atto, se l’attività non ha una concessione di occupazione di suolo pubblico, potrà sfruttare un’area estesa fino a 12 metri; se invece ha una concessione, lo spazio potrà aumentare del 50% per esercizi fuori dal centro storico e del 25% all’interno. L’arco temporale in cui sarà possibile usufruire della maggiorazione di spazio sarà dall1 giugno al 30 settembre. In via eccezionale potranno usufruirne anche negozi del commercio e dell’artigianato se sarà approvato un progetto speciale di pedonalizzazione di una intera via e in orari serali. La delibera è stata proposta dall’assessore Federico Gianassi. “Lo avevamo promesso – ha detto Nardella – e lo stiamo facendo in tempi da record. Vogliamo dare la possibilità di lavorare meglio e, in sicurezza, alle nostre attività così duramente colpite dalla crisi”.
Ora il piano deve passare al vaglio del consiglio comunale, successivamente sarà approvato anche il disciplinare applicativo con tutti i dettagli.

Fase 2:Anche Prato pedonalizza centro per fare spazio ristoranti
Per tutta l’estate di sera, da giovedì a domenica

Anche Prato copia immediatamente Firenze; Per tutta l’estate – dal 10 giugno fino al 30 settembre – dal giovedì alla domenica, dalle 18.30 alle 24, Prato sperimenterà la pedonalizzarione delle principali strade e piazze dentro le mura del centro storico. Ristoranti, enoteche, bar e pub potranno così utilizzare spazi per 90 metri quadri di suolo pubblico, posizionando tavolini, ombrelloni e sedie distanti dalla propria sede (fino a cento metri). La scelta è stata comunicata oggi dal sindaco di Prato Matteo Biffoni, che proprio per la contingenza delle disposizioni operative in termini di contenimento del contagio da coronavirus ha deciso di operare un cambiamento profondo. “Abbiamo cercato di trasformare i problemi in un’opportunità – spiega Biffoni – ma saremo attenti a cambiare in corsa ciò che non funziona in questo modello”.
Con una delibera di giunta e una disposizione transitoria vienecosì istituita la pedonalizzazione temporanea in via Santa Trinita, piazza del Comune, piazza Duomo, corso Mazzoni, via Ricasoli, via Garibaldi, via Santo Stefano, via Pugliesi, via Settesoldi, via dei Cimatori, via dei Lanaioli, via dell’Accademia, via Firenzuola, vicolo del Manassei, via Guasti, via Ser Lapo Mazzei, via del Porcellatico, via Tinaia, via Magini, via dei Saponai, vicolo dei Bizzocchi e vicolo de Neroni. La deroga al regolamento comunale e al parere della Sovrintendenza riguarda soltanto la sistemazione di tavoli, sedie e ombrelloni, non i dehors, per cui vale la normativa precedente. Il Comune introduce il principio del silenzio assenso per le comunicazioni di occupazione suolo pubblico, che vanno presentate in via telematica a Sori (la partecipata del Comune) in carta esente da bollo ma con planimetria: se nessuna risposta dovesse arrivare entro 10 giorni la domanda sarà considerata accolta.
Visto che la pedonalizzazione potrebbe comportare problemi di convivenza con i residenti saranno incentivati i cosiddetti Accordi di strada. In sostanza per la gestione della conflittualità e della movida viene promossa, anche con l’aiuto delle associazioni di categoria, la formazione di consorzi e associazioni. Il Comune ha infine intenzione di istituire “aree di decompressione”, spazi individuati per far defluire le persone al termine delle serate.

Museo Specola, durante lavori ritrovati vasi 14esimo secolo
Sotto pavimento, usati per alleggerire struttura

Una notizia che farà piacere al nostro Paolo Caselli: Oltre venti tra vasi e orci in terracotta, databili a partire dal 14esimo secolo, sono stati trovati al di sotto del pavimento di una stanza del Museo della Specola a Firenze durante di consolidamento alle volte del cortile del Palazzo Bini Torrigiani.. “Un’ eccezionale ritrovamento”, per l’Università di Firenze, a cui appartiene il Museo e che spiega come i vasi, recuperati tra il piano di calpestio e l’estradosso di una volta, “permettevano secondo una tecnica costruttiva largamente impiegata, l’alleggerimento della struttura”. Il loro posizionamento potrebbe essere riconducibile agli interventi promossi negli anni Settanta del 18esimo secolo quando il granduca Pietro Leopoldo di Lorena finanziò ingenti lavori di ristrutturazione per adibire il Palazzo Bini Bini Torrigiani a Gabinetto di fisica e storia naturale.

I vasi sono di grosse dimensioni, fra cui una conca per agrumi e numerosi orci, per lo più ‘a beccaccia’, dal nome dalla forma del versatoio. Alcuni orci hanno il marchio di tre gigli fiorentini. Provengono da manifatture imprunetine: su di uno di è anche apposto il nome della fornace di provenienza. Sono quasi tutti integri, anche se alcuni hanno cretti e fenditure. (ANSA).

SPORT

Calcio, Consiglio Figc: la volontà è di far ripartire Serie A, B e C
In attesa di una decisione definitiva del Governo, la Federazione ha ribadito l’intenzione di riprendere tutti i campionati professionistici: playoff ultima spiaggia

Stamattina in “rassegna Stampa l’avevo paventato….Caselli Caselli segui il Direttore…

Roma- Allora il Consiglio della Figc ha deliberato la volontà di riprendere e portare a termine i campionati di Serie A, Serie B e Serie C. L’obiettivo del presidente federale Gravina è quello di concludere sul campo tutti i tornei e, per la massima serie, evitare di dover ricorrere ai playoff, che resteranno dunque una soluzione d’emergenza nel caso vengano a mancare i tempi tecnici per disputare tutte le partite.

La stagione 2019/2020 dovrebbe chiudersi ufficialmente il 31 agosto, ma i tornei dovranno essere conclusi entro il 20. Il tutto in attesa di una decisione definitiva da parte del Governo, che arriverà il 28 maggio, come annunciato dal ministro Spadafora.

Ci sarà invece lo stop definitivo per i campionati dilettantistici, dalla Serie D in giù.

DOPO I 6 CASI: 3 DEL WATFORD ECCO ALTRI CASI IN GERMANIA…

Il Kaiserslautern, formazione della terza divisione tedesca, ha sospeso l’allenamento collettivo dopo che sono stati appurati tre casi sospetti di coronavirus. Le tre persone interessate, la cui identità non è stata rivelata dal club della Renania-Palatinato, devono sottoporsi a un nuovo test per confermare l’esito del primo.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento