Nuoto: 4×50 mista altro 4° posto da “medaglia di legno”; Cusinato Record Italiano ma solo 5°…

Nuoto: continua la “maledizione da medaglie  di legno..”
4×50 MISTA SOLO 4° PUR COL RECORD ITALIANO ;
Ilaria Cusinato 5° ma col record italiano
da Fin.it ( Grazie)
Guangzou- “A…rieccola”….l’ennesima “medaglia di legno”per l’Ital-nuoto.  la prendiamo arrivando a toccare a soli cinque centesimi dal podio. Comincia dunque così, con un misto di rammarico e compiacimento la quinta sessione di finali per l’Italia ai mondiali di nuoto in vasca corta, in svolgimento ad Hangzhou. La staffetta mista porta il record sull’ 1’31″54 e sfiora il podio completato dal Brasile in 1’31″49. Simone Sabbioni (23″40), Fabio Scozzoli (25″51), Marco Orsi (22″23) e Santo Condorelli (20″40) buttano giù il precedente primato di 1’31″71 che valse la medaglia d’oro agli europei di Netanya nel 2015 quando il dorsista di Riccione aprì la staffetta in 23″29, centesimi che sarebbero valsi la medaglia. La Russia conquista l’oro in 1’30″54, sfiorando di un decimo il record europeo e precedendo gli Stati Uniti, secondi in 1’30″90.
Successivamente Ilaria Cusinato, indomita e battagliera come nel suo dna,  si arrampica fino al quinto posto nei 200 misti continuando a migliorare fino al record italiano di 2’06″17 (frazioni 27”35, 31”58, 36”32, 30”92), quasi un secondo in meno del 2’07″11 nuotato in batteria per la migliore prestazione italiana in tessuto che già aveva migliorato il personale di 2’07″28. Ciao ciao record italiano gommato di 2’06″21 con cui Francesca Segat conquistò l’argento agli europei di Istanbul nel 2009. Continua a crescere la 19enne di Cittadella che si allena al centro federale di Ostia da un paio di stagioni seguita da Stefano Morini. L’azzurra, già quarta nei 400 misti, ritocca tutti i personali dei misti (migliori prestazioni in tessuto in 4’28″02 e 4’27″88 nei 400 e 59″75 nei 100 misti) e punta il gotha della specialità guidato Iron Lady Katinka Hosszu, primatista mondiale, che vince il quarto oro individuale della rassegna in 2’03″25 avanti alle statunitensi Melanie Margalis (2’04″62) e Kathleen Baker (2’05″54).
 SEMIFINALI. Manca l’accesso alla finale dei 100 stile libero Alessandro Miressi con il decimo tempo. Il campione europeo in vasca lunga eguaglia il primato personale e chiude in 46”84. Il più veloce è il sudarfricano Chad Le Clos, già d’oro nei 100 e d’argento nei 200 farfalla, in 45”89.
(segue)

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento