Nuoto: da domani 13 atleti della FlorentiaNuotoClub a Riccione per i campionati Italiani Primaverili e per la Coppa Brema di Domenica. FirenzeViolaSupersport presenta da Mercoledi.

Impianti e politica sportiva

impianto Riccione

di Fabrizio Verniani ( fotografia di Stefano Ballerini Riccione 2016 )

Firenze- Chi in questi giorni è stato a Riccione ha potuto constatare come una cittadina vocata prettamente ad un turismo estivo, ha saputo con lungimiranza, riempire il vuoto invernale, investendo nello sport. L’amministrazione ha creato molti impianti sportivi , non solo per la fruibilità cittadina , ma sopratutto per ospitare manifestazioni capaci di portare a Riccione migliaia di sportivi con tutto il seguito di tecnici, dirigenti e sopratutto genitori che, ovviamente riempiono gli alberghi in un periodo che altrimenti sarebbe rimasto abbastanza deserto. Solo le manifestazioni di nuoto ( assoluti, criteria, master , meeting vari ) portano in un anno svariate migliaia di persone , ma in più ci sono tutte le altre nei vari sport come ginnastica, rugby, calcio, atletica, danza ecc ecc …. fino al Kick boxing ( !!!!) presente contemporaneamente ai nostri campionati.  Tutto questo creando strutture adeguate a questi scopi come la piscina da 50 mt., divisibile in due vasche da 25 mt, fatte a onor del vero anche in maniera spartana ma estremamente efficaci. Ovvio che abbinato al fatto dei contenuti prezzi alberghieri fanno di Riccione la sede perpetua di tutte le manifestazioni FIN…( a parte quelle estive dove la clientela del mare non manca e quindi Roma imperat). Da noi, a Firenze  invece far capire questa politica sportiva ai nostri grandi capi che ci amministrano è impresa impossibile. A Firenze, ma direi in Toscana, non viene fatto un impianto natatorio ormai da diversi decenni e nemmeno se ne vede un progetto, anzi quello di San Bartolo progettato circa trent’anni fa giace sempre in mezzo alle scartoffie e peggio, quando si parla di realizzarlo si delinea un impianto senza nessun criterio per ospitare manifestazioni, ma solo di renderlo più adatto alla balneazione!!! Parole aberranti pronunciate da chi niente capisce di sport e l’unico contributo che da è solo quello di una persona ignorante in materia. Dopotutto pensiamo al fatto che Firenze è dotata di 2 vasche da 50 mt., che non sarebbe cosa da poco per lo sviluppo del nuoto cittadino, ma la Costoli ad esempio è coperta con 3 palloni ( !!!!!) unico caso al mondo , che quindi rende inutile la possibilità di utilizzarla sui 50 mt., quando già ai miei tempi si sfruttava invece nella sua intera lunghezza. Poi d’estate impera la balneazione, e per prepararla serve l’intero mese di maggio ( unico caso al mondo ), costringendoci tutti nella vasca di Bellariva e mettendo in crisi l’intera preparazione estiva. Anni di segnalazioni inutili. Nessuno provvede o meglio nessuno vuol modificare questo atteggiamento assurdo contro il nuoto.  Attualmente in Toscana per la parte invernale è rimasta solo la vasca della Bastia di Livorno, dopo che Viareggio è stata chiusa , per svolger gare importanti dove servono le 8 corsie, e d’estate la vasca Camalich per le gare da 50 mt., visto che anche Bellariva soffre di dipendenza da balneazione……… In questa situazione non ci resta che sperare che prima o poi arrivi qualche politico a cui interessa veramente lo sport e faccia qualcosa di tangibile…… speranza vana ???? boh.

Rispondiamo al volo. Tra poco parte la campagna elettorale a nuovo Sindaco al posto di Nardella; se i “miei cavalli” correranno con le “mie insegne” statene certi tutti vinceremo “Il palio di Firenze 2019 ” 90-10 e forse anche di più; Nel programma che quando uscirà vi stupirà tutti, è già prevista la costruzione del nuovo “Polo dello Stadio del Nuoto/Pallanuoto” COSTOLI : 6000 posti a sedere tutto coperto che risolverà per sempre tutti i problemi natatori palluotistici, Sincro e salvamento, water-basket chi più ne ha più ne metta.

Firmato Stefano Ballerini

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento