RUGBY VITTORIA DECENNALE MOLESTA QUINDICINA

 
 
COMUNICATO STAMPA
 
Inizia con una vittoria il decennale della Molesta Quindicina
Al Beach Rugby in Piazza Santa Croce anche i biancorossi del Firenze Rugby 1931 danno spettacolo
 
La Molesta Quindicina. Ph. Lega Italiana Beach Rugby
 
La 2ª tappa del Campionato Italiano di Beach Rugby, tra le mura dell’arena del Calcio Storico nella prestigiosa cornice di Piazza Santa Croce, si chiude con una vittoria che inaugura nel modo migliore la decima stagione della Molesta Quindicina, l’equipe in cui militano i giocatori di Toscana Aeroporti I Medicei.
Alla giornata, organizzata dalla Federazione Italiana Rugby attraverso la Lega Beach Rugby, il Comitato Regionale Toscano e il Florentia Rugby, con il saluto dell’Assessore allo sport del Comune di Firenze Vannucci e del Presidente del Consiglio Regionale Giani, ed aperta dagli Alfieri Azzurri e Rossi del Calcio Storico Fiorentino, hanno preso parte i Centri di Formazione Federali under 16 di Firenze, Arezzo e Livorno e le squadre della Lega Italiana di Beach Rugby.
L’evento era stato aperto al mattino da appassionati sfide di mini beach rugby, con squadre dalla U6 alla U12 provenienti da mezza Toscana, seguiti da una nutrita rappresentanza di squadre femminili.
La Molesta, che si è presentata con ben due squadre per l’evento, festeggia quindi il decennale con un primo e un terzo posto in un torneo che ha visto affrontarsi Molesta e Modesta Quindicina, Florentia, Magnifici e Strani Tipi.
La Molesta Quindicina si è imposta con 5 vittorie su 5 incontri, vincendo la finale contro gli Strani Tipi alla sudden death per 4 a 3, mentre l’altra squadra, ribattezzata per l’occasione Modesta Quindicina coglie il terzo posto con la vittoria per 6 a 3 sui Magnifici nella finalina.
Già con la vittoria nella partita di apertura del torneo, contro gli Strani Tipi per 5 a 3, i ragazzi della Molesta hanno capito di poter puntare al gradino più alto del podio, andando poi a vincere tutte i successivi incontri e portando a casa un primo posto che mancava da parecchio tempo.
Per la Modesta Quindicina solo una meta subita all’ultima palla giocabile, nella partita persa per 5 a 4 contro gli Strani Tipi durante la fase a gironi, non ha permesso di giocare il derby tanto sperato per tutta la manifestazione nella finale valida per il primo posto.
Questa vittoria permette ai ragazzi della Molesta Quindicina di puntare ad un posto nel Master Finale di Terracina.
Il prossimo appuntamento che vedrà protagonisti i ragazzi, sarà la tappa del 24 Giugno che vedrà festeggiare i Dieci Anni della Molesta Quindicina sulla spiaggia di Viareggio.
Il Firenze Rugby 1931. Ph. Tommaso Martinoli
 

Al mattino, sotto lo sguardo attento di Dante si era consumata anche l’ultima fatica stagionale dei ragazzi di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931. Alle prese col sabbione che solitamente vede protagonisti i calcianti del Calcio Storico Fiorentino, i piccoli atleti in biancorosso hanno dato spettacolo. Per  una giornata speciale, in una delle piazze più belle del mondo sono arrivati bambini e ragazzi da tutta la Toscana: Gispi Prato, il Sesto Rugby, il Club Sportivo Scandicci, lo Sporting Etruria Piombino, il Rugby Rufus San Vincenzo ed altri. 

Ore 10.00: via gli scarpini e si parte! Le squadre vengono presentate una ad una e scendono sul campo assieme ad alcuni rappresentanti del calcio storico che presenziano all’evento. Per ogni categoria gli atleti vengono divisi in quattro gruppi, ai quali vengono assegnati proprio i colori del calcio storico: bianco, verde, rosso e azzurro. A ranghi misti le squadre si scontrano in quello che diventa un mini-torneo non competitivo. Tre partite per ogni colore. Sabbia, sole e tanto divertimento. 

Il caldo è feroce, si superano abbondantemente i 30 gradi, ma gli atleti, indomiti, regalano spettacolo sul campo e onorano ogni singola partita. Per fortuna qualche sporadica folata di vento cerca di alleviare la calura e lo sforzo dei biancorossi che, ancora una volta, regalano al rugby giovanile fiorentino e non solo una pagina da ricordare, e rammentano quello che è lo spirito profondo di questo sport: tutti insieme uniti dalla passione per la palla ovale prescindendo dal colore, o dalla provenienza. 

Dante, severo nella sua espressione, ne ha viste passare parecchie su questa piazza dall’alto del suo marmoreo piedistallo ma alla fine sembra quasi sorridere, rallegrato dello spettacolo offerto. Lo salutiamo quindi con affetto, in chiusura di questo anno sportivo che tante soddisfazioni ha regalato alle giovanili di Toscana Aeroporti Firenze Rugby 1931, con l’augurio di poter tornare, magari già la prossima estate, in questa magica location che ha regalato a tutti una mattinata di sport indimenticabile e un saluto davvero speciale alla stagione appena trascorsa.

Gianni Savia – Tommaso Martinoli
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I Medicei | Comunicazione – Ufficio stampa 
 

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento