Serie A donne, la Fiorentina fa il colpaccio in casa del Sassuolo, inopinata sconfitta del Florentia

Sorprese e conferme nella 5ª giornata del massimo campionato femminile che si è completata oggi, salvo il posticipo di domani alle 12.30 tra Verona e Milan. E’ stato un turno decisamente favorevole alla Fiorentina che ha vinto con un rotondo 2-0 allo stadio Mirabello di Reggio Emilia in casa della capolista Sassuolo di Nicola Piovani, ridimensionandone le velleità. Doppietta di capitan Alia Guagni che segna prima al 26’ e poi nel secondo tempo al 73’.
La Fiorentina peraltro approfitta anche del passo falso della Juventus che non va oltre l’1-1 casalingo con l’Atalanta Mozzanica, passata in vantaggio già al 4’ del primo tempo. La reazione bianconera arriva quattro minuti dopo con l’attaccante Eniola Aluko, ma non arrivano altre reti nel corso della gara e così la Juventus, che ha sempre una gara da recuperare, non è più a punteggio pieno e si attesta a 10 punti raggiungendo Sassuolo e Milan (che come detto però domani ha l’occasione di incrementare), con la Fiorentina che segue a ruota a 9 punti ma sempre con la partita da recuperare, in teoria abbordabile contro il Bari fanalino di coda ancora a zero punti.
Inutile dire che il successo è un ottimo viatico in vista del ritorno di Champion’s League di mercoledì al Franchi, fischio di inizio alle 19.30 contro il Chelsea dove c’è da ribaltare per le viola la sconfitta per 1-0 maturata a Londra

Brutta battuta d’arresto invece per il Florentia che in casa allo stadio Del Buffa di Figline regala il successo e i primi punti dell’anno alla Roma di Betty Bavagnoli che finora aveva sempre perso.
In vantaggio allo scadere del primo tempo con Claudia Ciccotti, le giallorosse raddoppiano al 70’
Il Florentia (che non aveva schierato dal primo minuto bomber Salvatori Rinaldi, entrata solo al 52’) ci prova con un forcing finale fino alla fine, realizza su rigore con la solita Vicchiarello il gol dell’1-2 all’85’, ma poi non riesce ad agguantare il pareggio e rimane a bocca asciutta dopo due vittorie consecutive.

Nelle altre gare, Orobica-Chievo finisce 0-3 con le reti di Valentina Boni al 18’, di Stefania Tarenzi al 34’ e ancora di Valentina Boni all’88’, mentre il Tavagnacco proprio al 90’ toglie al Pink Bari l’illusione di portare a casa il primo punto dell’anno. Passate in vantaggio al 9’ con Emma Errico le friulane perdono per espulsione (e rigore) Marta Mascarello. Il penalty del pari trasformato da Jenny Piro, ma al 90’ l’esperta Elisa Camporese segna il gol che vale 3 punti.

Domani alle 13.30 Verona-Milan.

Leave a Comment

Filed under FIRENZE VIOLA SUPER SPORT

Lascia un commento